Freeforumzone mobile

La sonda Cassini comincia i tuffi tra gli anelli di Saturno

  • Posts
  • OFFLINE
    Lidiona
    Post: 1,383
    Location: MESSINA
    Age: 38
    Gender: Female
    00 4/27/2017 12:37 PM
    Per quattro mesi dati e immagini mai visti, in settembre il gran finale
    Comincia da oggi, mercoledì 26 aprile la spettacolare serie di tuffi della sonda Cassini negli anelli di Saturno per scoprirne i segreti più reconditi, prima di tutto l'età. Saranno quattro mesi di dati e immagini mai visti, prima del gran finale della missione, previsto il 15 settembre con la discesa nell'atmosfera del pianeta. A questa fase spettacolare della missione, nata dalla collaborazione fra Nasa, Agenzia Spaziale Europea (Esa) e Agenzia Spaziale Italiana (Asi).
    ''Abbiamo raggiunto la fase finale di questa missione pioneristica, spingendo ancora una volta la sonda in una regione inesplorata'', ha rilevato Nicolas Altobelli, dell'Esa, che lavora alla missione Cassini. ''Non vediamo l'ora di vedere il flusso di nuovi emozionanti dati che Cassini invierà nei prossimi mesi'', ha aggiunto. Italiana (Asi), Google ha dedicato il Doodle.
    La sonda si è immensa nella sua traiettoria finale dopo essersi avvicinata alla più grande luna di Saturno, Titano, il 22 aprile. Quel passaggio ravvicinato è stato anche l'ultimo 'saluto' a questa luna, che Cassini ha sorvolato ben 127 volte, e durante il quale ha fotografato per l'ultima volta i mari e i laghi di idrocarburi, scoperti proprio da questa missione.
    Durante la traiettoria finale Cassini si immergerà per ben 22 volte negli anelli più interni e nella regione compresa tra questi e Saturno. I dati aiuteranno a comprendere come si è formato Saturno e a calcolare massa ed età degli anelli, per verificare se siano nati con il pianeta o dopo, da una sua luna andata in frammenti.
    Durante l'avvicinamento a Saturno, Cassini misurerà anche il campo gravitazionale del pianeta e raccoglierà dati sulla sua atmosfera. La sonda continuerà a inviare informazioni a Terra fino al 15 settembre, quando scenderà nell'atmosfera del pianet, con un finale spettacolare che segnerà la conclusione di una lunga serie di grandi successi scientifici.
    Lanciata nel 1997, la missione Cassini, è stata una delle più significative nella storia dell'esplorazione del Sistema Solare. Tra i suoi risultati storici basta ricordare la discesa sulla superficie di Titano da parte della sonda europea Huygens,e la scoperta dell'oceano nascosto sotto i ghiacci che rivestono un'altra luna di Saturno, Encelado.


    http://www.ansa.it/canale_scienza_tecnica/notizie/spazio_astronomia/2017/04/26/la-sonda-cassini-comincia-a-tuffarsi-negli-anelli-di-saturno_a0ceee0b-5ff4-45eb-9812-38847e68e2cc.html

  • OFFLINE
    Lidiona
    Post: 1,383
    Location: MESSINA
    Age: 38
    Gender: Female
    00 5/4/2017 6:02 PM
    Sonda Cassini: la scoperta di un "Grande Vuoto" tra Saturno e i suoi anelli
    I ricercatori Nasa supponevano che lo spazio tra il pianeta e i suoi "cerchi" fosse pieno di particelle e polvere, che non sono stati individuati

    Dopo quasi 20 anni nello spazio, la Sonda "Cassini" della Nasa inizia il capitolo finale della sua notevole storia di esplorazione: "The Grand Finale". Nella serata del 2 maggio, la nave spaziale ha effettuato la seconda delle 22 ultime picchiate, nella "regione" di circa duemila chilometri tra Saturno e i suoi iconici anelli. L'analisi dei dati ha mostrato dei risultati sorprendenti per gli scienziati: apparentemente, in quell'area c'è un insolito "Grande Vuoto".
    "La regione tra gli anelli e Saturno è 'Il Grande Vuoto', apparentemente", spiega Earl Maize, responsabile del programma Cassini per il Jet Propulsion Laboratory della Nasa. "La sonda resterà sul suo percorso, mentre gli scienziati lavoreranno sul mistero del perché il livello di polvere sia molto più basso di quanto previsto".

    Grazie a questa scoperta, i tecnici Nasa possono orientare ora l'antenna ad alto guadagno di Cassini nella direzione preferita, senza timore di danneggiare gli strumenti della sonda. Quattro delle rimanenti 20 picchiate saranno eseguite in prossimità dell'anello più interno, obiettivo che richiederà nuovamente la schermatura. Per i rimanenti 16 "tuffi", invece, si deciderà di volta in volta.

    "È stato un pò disorientante: non stavamo ascoltando ciò che ci aspettavamo di ascoltare", ha commentato William Kurth, responsabile del "Radio and Plasma Wave Science" per la University of Iowa. Gli scienziati hanno potuto constatare l’assenza delle consuete particelle convertendo i dati inviati da Cassini in formato audio, rilevando il loro rumore a contatto con le strumentazioni fuori dallo scudo. Al di là dei consueti “fischi” rilevati da Rpws, non vi sono stati ulteriori suoni che dimostrassero la presenza di corpi estranei, analisi che ha spiazzato il team.

    http://www.tgcom24.mediaset.it/tgtech/sonda-cassini-la-scoperta-di-un-grande-vuoto-tra-saturno-e-i-suoi-anelli_3069857-201702a.shtml