UFO - Mystery NetWork Forum
printprintFacebook
 
Previous page | 1 2 3 4 | Next page
Facebook  

Quali gli aspetti sociologici e psicologici del contatto ?

Last Update: 1/24/2010 1:02 AM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 6,057
Location: MILANO
Age: 52
Gender: Male
7/5/2008 3:28 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Che cosa succederà alla nostra cultura e alle altre culture nel caso di un contatto massivo ?
Alfredo Benni - Consigliere Nazionale
Coordinatore CUN Lombardia

Mai litigare con uno stupido. Un passante potrebbe non capire la differenza tra te e lui.

www.cun-veneto.it - http://cunnetwork.freeforumzone.leonardo.it/
"Procediamo a zig zag verso un futuro luminoso (Mao Tsetung)"
OFFLINE
Post: 277
Location: ALPIGNANO
Age: 54
Gender: Male
8/22/2008 4:10 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

CONTATTO DI MASSA
Sarebbe un bel casino..Scoprire di non essere al centro dell'universo.
Il petrolio,le superpotenze,i bianchi e i neri..tutto perderebbe di significato.Tracollo totale dell'economia,per non parlare delle religioni.Un disastro,insomma.
Capito perche' non ci sara' mai un contatto di massa?
Se io fossi un esploratore spaziale con una tecnologia paragonabile alla pura magia,eviterei di contattare un mondo abitato da esseri senzienti,ma meno avanzati di me,scatenando l'inferno.Mi limiterei a studiare e a monitorare da lontano.
OFFLINE
Post: 298
Location: PALERMO
Age: 33
Gender: Male
9/2/2008 3:20 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

re:quali gli aspetti sociologici e psicologi del contatto?

CONTATTO DI MASSA
Sarebbe un bel casino..Scoprire di non essere al centro dell'universo.
Il petrolio,le superpotenze,i bianchi e i neri..tutto perderebbe di significato.Tracollo totale dell'economia,per non parlare delle religioni.Un disastro,insomma.
Capito perche' non ci sara' mai un contatto di massa?
Se io fossi un esploratore spaziale con una tecnologia paragonabile alla pura magia,eviterei di contattare un mondo abitato da esseri senzienti,ma meno avanzati di me,scatenando l'inferno.Mi limiterei a studiare e a monitorare da lontano.




Già,sarebbe il panico più assoluto,crollerebbero tutte le nostre certezze,l'idea stessa di vita,così come la intendiamo noi,potrebbe essere stravolto.Penso che nessuna civiltà intelligente possa ora eseguire un contatto di massa, poichè è ben a conoscenza della forte contaminazione culturale oltre che sociologico a cui si và in contro.Basti pensare agli antropologi,che quando devono contattare una nuova tribù o popolazione sconosciuta, per un pò si limitano a studiarli da lontano poi eseguono un contatto proogressivo e lento.Non ricordo chi fù ha dirlo,quando studi una cosa,inevitabilmente la cambi.
[Edited by mulder87k 9/2/2008 3:21 PM]
I want to believe... but i prefer undestand...
the truth is out there...but inside too
OFFLINE
Post: 28
Location: VIGONZA
Age: 43
Gender: Male
9/4/2008 11:19 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Ne siete veramente sicuri ?

Siete certi del fatto che l'economia mondiale e la societa' in generale collasserebbero di fronte al tanto agognato contatto ti massa o al tanto ambito "disclosure" ?
Io sinceramente no
Secondo me erano discorsi che andavano bene per gli anni 60, quando la gente viveva nel terrore di prendersi la famosa "tintarella atomica" da un momento all'altro... all'epoca gia si poteva distillare la paranoia dall'aria, aggiungere altra carne al fuoco (sempre che effettivamente ce ne fosse da aggiungere) sarebbe obbiettivamente stato un suicidio sociologico.
Ma ora ?
Siamo nell'era dell'informazione di massa, in un epoca in cui con un click parlo con l'altra parte del mondo (e posso pure vederla), abbiamo la tanto agognata (negli anni passati) "information super highway°...
o volendo guardare la cosa da un punto di vista piu' cinico, siamo nell'epoca in cui "il grande fratello" prende il telegatto come "miglior trasmissione scientifica" passando davanti a quark, giusto per fare un esempio.
Se trasmetterssero su rai uno la diretta dello sbarco di una nave aliena in piazza san pietro e su rai due l'ultima puntata di "Lost"... sareste disposti a scommettere quale dei due eventi televisivi avrebbe lo share maggiore ?

9/5/2008 12:20 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Halav, 04/09/2008 23.19:

Ne siete veramente sicuri ?

Siete certi del fatto che l'economia mondiale e la societa' in generale collasserebbero di fronte al tanto agognato contatto ti massa o al tanto ambito "disclosure" ?
Io sinceramente no
Secondo me erano discorsi che andavano bene per gli anni 60, quando la gente viveva nel terrore di prendersi la famosa "tintarella atomica" da un momento all'altro... all'epoca gia si poteva distillare la paranoia dall'aria, aggiungere altra carne al fuoco (sempre che effettivamente ce ne fosse da aggiungere) sarebbe obbiettivamente stato un suicidio sociologico.
Ma ora ?
Siamo nell'era dell'informazione di massa, in un epoca in cui con un click parlo con l'altra parte del mondo (e posso pure vederla), abbiamo la tanto agognata (negli anni passati) "information super highway°...
o volendo guardare la cosa da un punto di vista piu' cinico, siamo nell'epoca in cui "il grande fratello" prende il telegatto come "miglior trasmissione scientifica" passando davanti a quark, giusto per fare un esempio.
Se trasmetterssero su rai uno la diretta dello sbarco di una nave aliena in piazza san pietro e su rai due l'ultima puntata di "Lost"... sareste disposti a scommettere quale dei due eventi televisivi avrebbe lo share maggiore ?




....Hmmm....Tuttavia, sarà un trauma vero e proprio per le grandi masse! Questa è la cosa più importante, e se come dici te l'economia non verrà toccata (ma ho dei dubbi) ci saranno gravi ripercussioni su tutte le altre cose, come già detto: Religione, che vanno soprattutto sulla credenza, perchè delle domande verranno fatte, cultura, e per non parlare di alcuni scienziati che pensaro ancora adesso che alieni sulla Terra sia una cosa impossibile (che poi mi sono sempre chiesto come mai ne sono cosi convinti...proprio scemi). Quindi economia o no, il fattore psicologico del contatto, è maggiore di quello monetario/materialista, l'economia appunto.
OFFLINE
Post: 698
Location: ROMA
Age: 52
Gender: Male
9/5/2008 9:58 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

a proposito di questo argomento, ho trovato su un altro forum (sia ben chiaro di musica Rock, ma si parla anche di altro e anche di ufologia) questo link con questo articolo...
Ne sapete niente, ci sono altre fonti attendibili? Ne avete parlato su un altro topic?

curiositybox.wordpress.com/2008/02/25/onu-incontro-segreto-alle-nazioni-unite-per-discutere-su...

Scusate se ho postato una cosa gia discussa.

Andrea
"Un essere umano è parte di un tutto che chiamiamo "universo", una parte limitata nel tempo e nello spazio.
Sperimenta sé stesso, i pensieri e le sensazioni come qualcosa di separato dal resto, in quella che è una specie di illusione ottica della coscienza.
Questa illusione è una sorte di prigione che ci limita ai nostri desideri personali e all'affetto per le poche persone che ci sono più vicine.
Il nostro compito è quello di liberarci da questa prigione, allargando in centri concentrici la nostra compassione per abbracciare tutte le creature viventi e tutta la natura nella sua bellezza."
Albert Einstein
OFFLINE
Post: 18
Location: TRAVERSETOLO
Age: 41
Gender: Male
9/9/2008 4:08 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
acebear, 9/5/2008 9:58 PM:

a proposito di questo argomento, ho trovato su un altro forum (sia ben chiaro di musica Rock, ma si parla anche di altro e anche di ufologia) questo link con questo articolo...
Ne sapete niente, ci sono altre fonti attendibili? Ne avete parlato su un altro topic?

curiositybox.wordpress.com/2008/02/25/onu-incontro-segreto-alle-nazioni-unite-per-discutere-su...

Scusate se ho postato una cosa gia discussa.

Andrea




... a me sembrano tutti articoli scritti su cose sentite e "logicamente correlabili". Immagino che tutti noi abbiamo sentito date, affermazioni, teori che se messe tutte insieme fanno un bell'articoletto. [SM=g8074]
OFFLINE
Post: 55
Location: GUIDONIA MONTECELIO
Age: 28
Gender: Male
9/22/2008 7:46 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
AlessandroCacciatore, 05/09/2008 0.20:


e per non parlare di alcuni scienziati che pensaro ancora adesso che alieni sulla Terra sia una cosa impossibile (che poi mi sono sempre chiesto come mai ne sono cosi convinti...proprio scemi)

A me invece viene da chiederti che prove hai per supportare questa tesi... [SM=g8913] Restando IT, secondo me avrebbe la meglio la xenofobia, figlia della nostra sconfinata ignoranza: se abbiam paura dell' immigrato extracomunitario, che faremmo davanti ad un essere di un' altra civiltà? [SM=g27993]
9/24/2008 11:21 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Personalmente credo che l'umanità, a partire dal "basso" cioè dalla gente comune, si adatterebbe piuttosto rapidamente.
Un po' quello che è sempre successo nel mondo: c'è una guerra e chi sopravvive si trova sotto un nuovo padrone, ma bene o male va avanti.

Credo che le ripercussioni, quelle si di portata immensa, si avrebbero su tutte quelle infrastrutture che sono cresciute sulla società.
Per esempio, supponiamo che gli alieni ci portino in dono una fonte di energia infinita ed ecologica (io penso sempre che gli alieni siano buoni [SM=g27988] ).
Ecco che non avrebbe piu' senso il petrolio, il carbone, il nucleare... e, specie quando parliamo del petrolio, parliamo della piu' grande industria del pianeta.
Questo si che avrebbe profonde ripercussioni, probabilmente l'economia mondiale ne uscirebbe a pezzi e forse si tornerebbe a un sistema di vita piu' semplice.
Se poi arrivassero sulla terra in maniera "messianica", beh le conseguenze sarebbero terrificanti, intere religioni sparirebbero, forse tutti li seguiremmo o forse no, chissà.
Per me è significativa la presa di posizione del Vaticano di maggio di quest'anno, per esempio: può darsi che le nostre religioni possano "fondersi" con la cultura aliena, un po' come successe nell'antichità quando i romani invasero l'Egitto portandosi a casa il culto di Osiride.
Potrebbero esserci altre nuove guerre di religione, ma secondo me prevarrebbe nella gente un sano istinto di sopravvivenza che ci dovrebbe portare (speriamo) a un nuovo equilibrio.
Certamente ne vedremmo (o vedremo? Il 14 si avvicina) delle belle!
9/25/2008 9:00 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Sono convinto che le ipotesi drasticamente sono due e solo due:

1)Si fanno vedere e ci distruggono in massa per avere il dominio del pianeta.

2)Non si fanno vedere e continuano a studiarci come "specie protetta".

L'ipotesi che cerchino scambi culturali la evito a priori considerando che una specie vivente in grado di arrivare fino a noi ha conoscienze alle quali in confronto sembriamo formiche.
E voi ci parlereste con una formica?
OFFLINE
Post: 165
Location: TREVISO
Age: 59
Gender: Female
4/20/2009 10:59 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Leopoldo67, 25/09/2008 9.00:

Sono convinto che le ipotesi drasticamente sono due e solo due:

1)Si fanno vedere e ci distruggono in massa per avere il dominio del pianeta.

2)Non si fanno vedere e continuano a studiarci come "specie protetta".

L'ipotesi che cerchino scambi culturali la evito a priori considerando che una specie vivente in grado di arrivare fino a noi ha conoscienze alle quali in confronto sembriamo formiche.
E voi ci parlereste con una formica?



1) eh sì ... ci mettono 60 anni a decidersi: hanno terrore delle nostre fionde e delle nostre pistole ad acqua ... [SM=g8298] anche ammesso (e non è vero) che prima del 1947 non ci avessero ancora trovati. Ma neanche lo Stato Libero di Bananas ci metterebbe così tanto a organizzare un'invasione! [SM=g9201]

2) ...

3) Ci ignorano educatamente come tu fai con il tuo vicino di casa se non hai cose ben specifiche da comunicargli. Se poi il tuo vicino fosse un tipo che appena ti vede spara lo ignoreresti ancora più accuratamente ... [SM=g27988]
OFFLINE
Post: 165
Location: TREVISO
Age: 59
Gender: Female
4/20/2009 11:58 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Alfredo_Benni, 05/07/2008 15.28:

Che cosa succederà alla nostra cultura e alle altre culture nel caso di un contatto massivo ?


Credo che dipenda dall'atteggiamento che i "visitatori" decidessero di tenere.

Ipotesi 1. Gli "alieni", come novelli "Babbi Natale" ci offrono la loro tecnologia, conoscenze, fonti di energia rinnovabili, cure, nuovi alimenti eccetera, e tutto questo verrebbe dato a tutti senza distinzione: cadrebbe uno dei pilastri del comportamento umano, l'accumulo per far fronte a penurie e carestie, la lotta per la sopravvivenza del più forte. Risultato: "anomia", l'umanità si troverebbe senza uno scopo di fondo. Paradossalmente questo improvviso surplus di benessere distruggerebbe la maggior parte (tutte?) delle culture del pianeta.

Ipotesi 2. Gli "alieni" si presentano, stabiliscono di fronte a tutto il mondo basi non segrete e/o protocolli di comunicazione ma in realtà si tengono praticamente la loro tecnologia e le conoscenze per loro. In questo caso crescerebbe ostilità nei loro confronti, considerati come egoisti che non vogliono condividere i loro vantaggi, magari alcuni (governi, singoli, università ecc.) riuscirebbero ad avere accesso ad alcune conoscenze ma considerato lo scenario sociologico di "penuria relativa" creato dal sapere che altri hanno qualcosa che "noi" ancora non abbiamo, queste conoscenze verrebbero impiegate per rafforzare il proprio potere nei confronti dei vicini, altri stati o altre istituzioni. Insomma uno scenario di conflitto aperto e/o strisciante sempre crescente.

Ipotesi 3. Gli "alieni" compiono apertamente e di fronte a tutta la nostra opinione pubblica atti ostili nei confronti dei terrestri, tentativi di invasione, di schiavizzazione, di sfruttamento o altro. Risultato: ci coalizzeremmo contro il nemico comune, le differenze di ideologia, religione, ricchezza, colore della pelle, eccetera eccetera verrebbero inevitabilmente superate in nome della nostra appartenenza alla Terra, finalmente non ci faremmo più guerra fra noi in quanto focalizzati sul difenderci da qualcun altro "che più altro non si può". Armonia, fratellanza, collaborazione. Sarebbe la situazione più favorevole per noi. Ma ... se fossero DAVVERO ostili non avremmo alcuna possibilità di opporci seriamente ad una tecnologia talmente superiore da permettere viaggi spaziali di chissà quante centinaia di anni-luce.

Considerate le tre ipotesi sopra esposte, siamo davvero sicuri che un contatto di massa sarebbe preferibile a un non-contatto, ora come ora?
[Edited by ManuelaZan 4/21/2009 12:00 AM]
OFFLINE
Post: 2
Location: FORLI'
Age: 35
Gender: Male
5/20/2009 1:06 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Alfredo_Benni, 05/07/2008 15.28:

Che cosa succederà alla nostra cultura e alle altre culture nel caso di un contatto massivo ?




La verità è semplice.
Cosa dovrebbe succedere? Nulla. Il nulla più assoluto.
Il problema del contatto, è un falso problema.

La tesi della distruzione del tessuto sociale, è una tesi basata su una visione chiaramente elitaria di uomo. Inteso come uomo occidentale annoiato. La verità è che un essere umano può sperimentare eventi molto più drammatici durante la sua esistenza.
La morte di un parente caro, la morte di un amico, uno stupro e via discorrendo. Provate a chiedere ad una di queste persone cosa preferirebbe, vivere un contatto con UFO o rivivere una di quelle situazioni drammatiche?

Questo a livello umano.

A livello di società il discorso è ancora più vero. Guardiamo la società del Ruwanda che ha vissuto quel tremendo genocidio. Fatto mostruoso. E' forse lontanamente paragonabile come impatto al contatto con l'extraterrestre?

Parliamo della seconda guerra mondiale, dei morti. Dei campi di concentramento. E' forse paragonabile come impatto al contatto con extra-terrestri?

Il problema del contatto è un altro. Il problema del contatto è l'IRAN, il problema del contatto è la Corea del Nord, il problema del contatto è la Palestina.
OFFLINE
Post: 698
Location: ROMA
Age: 52
Gender: Male
5/20/2009 10:25 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
UfoWatcher, 20/05/2009 1.06:



Il problema del contatto è un altro. Il problema del contatto è l'IRAN, il problema del contatto è la Corea del Nord, il problema del contatto è la Palestina.



Ciao e benvenuto [SM=g27985]
potresti spiegare meglio questa frase?

Thanks
Andrea


"Un essere umano è parte di un tutto che chiamiamo "universo", una parte limitata nel tempo e nello spazio.
Sperimenta sé stesso, i pensieri e le sensazioni come qualcosa di separato dal resto, in quella che è una specie di illusione ottica della coscienza.
Questa illusione è una sorte di prigione che ci limita ai nostri desideri personali e all'affetto per le poche persone che ci sono più vicine.
Il nostro compito è quello di liberarci da questa prigione, allargando in centri concentrici la nostra compassione per abbracciare tutte le creature viventi e tutta la natura nella sua bellezza."
Albert Einstein
5/20/2009 1:05 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
UfoWatcher, 20/05/2009 1.06:




La verità è semplice.
Cosa dovrebbe succedere? Nulla. Il nulla più assoluto.
Il problema del contatto, è un falso problema.

La tesi della distruzione del tessuto sociale, è una tesi basata su una visione chiaramente elitaria di uomo. Inteso come uomo occidentale annoiato. La verità è che un essere umano può sperimentare eventi molto più drammatici durante la sua esistenza.
La morte di un parente caro, la morte di un amico, uno stupro e via discorrendo. Provate a chiedere ad una di queste persone cosa preferirebbe, vivere un contatto con UFO o rivivere una di quelle situazioni drammatiche?




Mi pare che il tuo ragionamento parta da un presupposto non verificato e cioè che il "contatto" sia pacifico...
Se gli ET scendessero sulla Terra per distruggerci e violentare le nostre donne il tuo ragionamento andrebbe a farsi benedire...

Quindi il tuo è un ragionamento che vale solo nella misura in cui gli ET sono pacifici e scendono sulla Terra in numero limitato.
Se scendessero qui sulla Terra 4 miliardi di ET,che faresti ?? Divideresti casa tua con loro ?

[SM=g27991]

[Edited by RETE-UFO 5/20/2009 1:12 PM]
OFFLINE
Post: 707
Location: MILANO
Age: 55
Gender: Male
5/20/2009 8:34 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re:
RETE-UFO, 20/05/2009 13.05:



Mi pare che il tuo ragionamento parta da un presupposto non verificato e cioè che il "contatto" sia pacifico...
Se gli ET scendessero sulla Terra per distruggerci e violentare le nostre donne il tuo ragionamento andrebbe a farsi benedire...

Quindi il tuo è un ragionamento che vale solo nella misura in cui gli ET sono pacifici e scendono sulla Terra in numero limitato.
Se scendessero qui sulla Terra 4 miliardi di ET,che faresti ?? Divideresti casa tua con loro ?

[SM=g27991]





domanda: ma 4 miliardi di et, considerato quel che costa in termini di energia arrivare qua, non avrebbero meno dificoltà a trovare un pianeta disabitato o terraformarne uno nuovo di zecca?
5/21/2009 10:49 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re: Re:
zomas65, 20/05/2009 20.34:




domanda: ma 4 miliardi di et, considerato quel che costa in termini di energia arrivare qua, non avrebbero meno dificoltà a trovare un pianeta disabitato o terraformarne uno nuovo di zecca?



Certo...dal momento che stiamo facendo delle pure congetture,tutto e il contrario di tutto può essere detto...resta un fatto : l'ipotesi di un contatto con gli ET può generare sentimenti contrastanti a seconda delle modalità con cui avviene...film come "E.T." di SPIELBERG,"V-Visitors" o "Independence Day" sono agli antipodi come ipotesi...
5/23/2009 11:08 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

La lega preparerebbe un decreto per rimandarli da dove sono venuti. [SM=g8899]
OFFLINE
Post: 2
Location: FORLI'
Age: 35
Gender: Male
5/26/2009 11:46 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re:
RETE-UFO, 20/05/2009 13.05:



Mi pare che il tuo ragionamento parta da un presupposto non verificato e cioè che il "contatto" sia pacifico...
Se gli ET scendessero sulla Terra per distruggerci e violentare le nostre donne il tuo ragionamento andrebbe a farsi benedire...

Quindi il tuo è un ragionamento che vale solo nella misura in cui gli ET sono pacifici e scendono sulla Terra in numero limitato.
Se scendessero qui sulla Terra 4 miliardi di ET,che faresti ?? Divideresti casa tua con loro ?

[SM=g27991]




Sono d'accordo.

In caso di UFO pacifici comunque il vero problema sarebbe lo sbilanciamento delle Relazioni Internazionali, grazie ad una nuova forza in campo (nello specifico la pax americana andrebbe a farsi benedire in 4 secondi).



5/26/2009 5:15 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
lucarusso, 23/05/2009 11.08:

La lega preparerebbe un decreto per rimandarli da dove sono venuti. [SM=g8899]



"Respingimenti"...noi preferiamo chiamarli "respingimenti"...
[SM=g8899]

Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 4 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:37 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com
Facebook

Ci trovi anche su Ufo mystery.