Previous page | 1 2 3 | Next page

Si prepara un attentato nucleare a Roma ?

Last Update: 3/7/2015 1:08 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
Post: 440
Location: CIVITANOVA MARCHE
Age: 58
Gender: Male
3/2/2015 12:53 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

...costatazione di evidenze...

@IMA
"...vedremo queste immagini satellitari russe o meglio sovietiche..."

non lo so, anche "soldatino e cccp" sono "ricattabili"...gli "armadi" degli yankees sono pieni di "Kriminal", dagli anni '50... [SM=g27989]

per ora vedo chiare "puntate e rilanci", anche se "la pelle" è degli altri, dei poveretti..."il gioco" è vecchio... [SM=g27985]

fare un'altra "guerra" significa fare il gioco di alcune ristrette fazioni "extra" che qui imperversano (oggi Allogeni dietro le quinte) da millenni...quando c'è "guerra" -programmata- c'è "controllo", umani o alieni che si sia... [SM=g27985]


molto poco di ciò che vediamo è esattamente come ci appare... [SM=g27988]




Mr Spock says: it would be illogical to assume that all conditions remain stable
3/4/2015 7:51 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re:
FABIOSKY63, 26/02/2015 02:07:

e se NON fosse andata così?.. [SM=g27985]

se realmente l'abbattimento controllato delle due torri fosse stato da tempo pianificato e "previsto" in un piano generale "più ampio



pianificato DA CHI? dagli americani scommetto...

beh se è cosí non diciamo stronzate perfavore: basterebbero le seguenti osservazioni (al di lá dei discorsi tecnici e balistici che giá da soli vincono su tutte le stronzate che sono state dette) ad escludere ogni farneticazione complottista:

1) CONSEGUENZE ECONOMICHE E FINANZIARIE: a) dopo gli attentati l'indice del Dow Jones è crollato del 7,1%, il che vuol dire che in un solo giorno l'america ha perso 700 miliardi di dollari di investimenti; e in una settimana il valore é raddoppiato. Senza contare le perdite subite dagli altri indici (NASDAQ per es) di cui andrebbe controllato il valore
b) a New York si contarono circa 430 000 posti di lavoro e 2,8 miliardi di dollari di stipendi persi nei tre mesi seguenti agli attacchi
c) sempre (e solo) a New York, il PIL è diminuito in un anno di BEN 27 MILIARDI DI DOLLARI (cifre da capogiro che basterebbero a sfamare mezza Africa)
d) dopo gli attacchi almeno 18 MILA imprese hanno dovuto chiudere per fallimento
e) crollo delle compagnie aeree sul piano economico e


2) POLITICA INTERNA ED ESTERA A LUNGO TERMINE: se inzialmente Bush riuscí a ricompattare il popolo americano intorno alla sua nuova figura di leader, lo stesso non si può dire degli anni successivi. Dopo il successo in Afghanistan infatti la guerra in Iran e Iraq non fu altrettanto fortunata. Gli americani hanno vinto ma hanno subito anche parecchie perdite, e negli anni Bush ha perso la maggioranza in parlamento (per qunto riguarda la politica interna) e i rapporti con gli alleati (spagna, italia, Inghilterra, Russia e metá ONU). In pratica l'America ha perso il ruolo di leader dell'economia e della politica mondiale che aveva sempre detenuto soprattutto dalla caduta del muro di berlino e dell'urss


3) VOGLIAMO METTERCI ANCHE L'IMPATTO PSICOLOGICO SULLA GENTE? LA SFIDUCIA DEI CITTADINI NEI FALLIMENTI DELLA POLITICA ESTERA E MILITARE? LA CRISI DELLA POLITICA?



Ora tu mi devi dire che cazzo ci ha guadagnato l'America dal crollo delle torri gemelle. In termini economici e politici. A me sembra che dal 2001 in poi l'occidente ha cominciato il suo lento declino. La crisi economica iniziata nel 2007 in Usa è conseguenza ANCHE degli interventi militari in Iran (hai presente gli effetti sulla Borsa? lo so che non ce li hai presenti, ma te lo dico io, É TUTTO COLLEGATO).

Caro mio, io capirei il tuo discorso da complottista se l'america avesse ottenuto qualche vantaggio da tutto ció. Ma siccome ha avuto solo da perdere da tutti questi attentati, e siccome (che ti piaccia o no) da un punto di vista tecnico le teorie complottiste sono state tutte smentite, è bene che tu e gli altri ignorantelli complessati vi facciate una ragione del fatto che LE TORRI GEMELLE NON LE HANNO ABBATTUTE GLI AMERICANI - CHE LA STORIA E' COME CE LA RACCONTANO E NON VEDO PERCHE DISTORCERLA - E CHE QUALUNQUE TEORIA COMPLOTTISTA RUOTI ATTORNO A QUESTA VICENDA E' UNA PURA BALLA !!!
OFFLINE
Post: 440
Location: CIVITANOVA MARCHE
Age: 58
Gender: Male
3/4/2015 8:47 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

..."divinazioni e preveggenze"...

@Kappa & Spada
mi sa che non stai un granché! hai provato a fare le analisi dei Trigliceridi?!?...guarda che da una certa età in poi è come se fosse obbligatorio... [SM=g8159]





"il lupo" perde il pelo ma NON il vizio...e figurati "la ciovetta", che "vede" tutto... [SM=g27989]





"il passato" deve essere come deve per avere il suo futuro..."complottista" sarai te! ah!ah! oltre che "psico-fungico-baccante-bacchiano"... [SM=g9349]


[SM=g8128]




Mr Spock says: it would be illogical to assume that all conditions remain stable
3/5/2015 1:36 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

ti commenti da solo... [SM=g8207]
OFFLINE
Post: 311
Location: RIMINI
Age: 59
Gender: Male
3/5/2015 2:15 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re: Re: Re:
kinaido, 04/03/2015 19:51:



pianificato DA CHI? dagli americani scommetto...

beh se è cosí non diciamo stronzate perfavore: basterebbero le seguenti osservazioni (al di lá dei discorsi tecnici e balistici che giá da soli vincono su tutte le stronzate che sono state dette) ad escludere ogni farneticazione complottista:

1) CONSEGUENZE ECONOMICHE E FINANZIARIE: a) dopo gli attentati l'indice del Dow Jones è crollato del 7,1%, il che vuol dire che in un solo giorno l'america ha perso 700 miliardi di dollari di investimenti; e in una settimana il valore é raddoppiato. Senza contare le perdite subite dagli altri indici (NASDAQ per es) di cui andrebbe controllato il valore
b) a New York si contarono circa 430 000 posti di lavoro e 2,8 miliardi di dollari di stipendi persi nei tre mesi seguenti agli attacchi
c) sempre (e solo) a New York, il PIL è diminuito in un anno di BEN 27 MILIARDI DI DOLLARI (cifre da capogiro che basterebbero a sfamare mezza Africa)
d) dopo gli attacchi almeno 18 MILA imprese hanno dovuto chiudere per fallimento
e) crollo delle compagnie aeree sul piano economico e


2) POLITICA INTERNA ED ESTERA A LUNGO TERMINE: se inzialmente Bush riuscí a ricompattare il popolo americano intorno alla sua nuova figura di leader, lo stesso non si può dire degli anni successivi. Dopo il successo in Afghanistan infatti la guerra in Iran e Iraq non fu altrettanto fortunata. Gli americani hanno vinto ma hanno subito anche parecchie perdite, e negli anni Bush ha perso la maggioranza in parlamento (per qunto riguarda la politica interna) e i rapporti con gli alleati (spagna, italia, Inghilterra, Russia e metá ONU). In pratica l'America ha perso il ruolo di leader dell'economia e della politica mondiale che aveva sempre detenuto soprattutto dalla caduta del muro di berlino e dell'urss


3) VOGLIAMO METTERCI ANCHE L'IMPATTO PSICOLOGICO SULLA GENTE? LA SFIDUCIA DEI CITTADINI NEI FALLIMENTI DELLA POLITICA ESTERA E MILITARE? LA CRISI DELLA POLITICA?



Ora tu mi devi dire che cazzo ci ha guadagnato l'America dal crollo delle torri gemelle. In termini economici e politici. A me sembra che dal 2001 in poi l'occidente ha cominciato il suo lento declino. La crisi economica iniziata nel 2007 in Usa è conseguenza ANCHE degli interventi militari in Iran (hai presente gli effetti sulla Borsa? lo so che non ce li hai presenti, ma te lo dico io, É TUTTO COLLEGATO).

Caro mio, io capirei il tuo discorso da complottista se l'america avesse ottenuto qualche vantaggio da tutto ció. Ma siccome ha avuto solo da perdere da tutti questi attentati, e siccome (che ti piaccia o no) da un punto di vista tecnico le teorie complottiste sono state tutte smentite, è bene che tu e gli altri ignorantelli complessati vi facciate una ragione del fatto che LE TORRI GEMELLE NON LE HANNO ABBATTUTE GLI AMERICANI - CHE LA STORIA E' COME CE LA RACCONTANO E NON VEDO PERCHE DISTORCERLA - E CHE QUALUNQUE TEORIA COMPLOTTISTA RUOTI ATTORNO A QUESTA VICENDA E' UNA PURA BALLA !!!



Concordo su quanto hai detto per quanto attiene la teoria complottistica che è totalmente infondata..e lo è soprattutto tecnicamente

- - - - - - - - - - - - - - - -
Ing. Massimo Angelucci
Coordinatore Scientifico C.U.N.
OFFLINE
Post: 6,057
Location: MILANO
Age: 53
Gender: Male
3/6/2015 11:03 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote


Il problema delle teorie complottistiche è che se non capisci con chi hai a che fare, non capisci il complotto. Comunque se leggerete il mio libro, lo capirete... [SM=g27990]

Non dico che spiego tutto, ma una buona fetta si [SM=g27988]



Alfredo Benni - Consigliere Nazionale
Coordinatore CUN Lombardia

Mai litigare con uno stupido. Un passante potrebbe non capire la differenza tra te e lui.

www.cun-veneto.it - http://cunnetwork.freeforumzone.leonardo.it/
"Procediamo a zig zag verso un futuro luminoso (Mao Tsetung)"
3/7/2015 1:08 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

Re:
Alfredo_Benni, 06/03/2015 23:03:

Il problema delle teorie complottistiche è che se non capisci con chi hai a che fare, non capisci il complotto. Comunque se leggerete il mio libro, lo capirete... [SM=g27990]

Non dico che spiego tutto, ma una buona fetta si



e allora saró felice di leggerlo caro Alf [SM=g27988]


Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 2 3 | Next page
New Thread
 | 
Reply

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 2:38 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com
Facebook

Ci trovi anche su Ufo mystery.